La geometria, che nasce dall’osservazione della natura ed è presente in numerosi documenti storici, si è resa sempre più presente nella vita quotidiana della società a partire dal XX secolo. L’assetto territoriale e la progettazione delle nostre case e delle nostre città, l’arredo urbano, gli oggetti domestici e di uso quotidiano che ci circondano si nutrono dei principi e delle combinazioni geometriche, influenzando l’arte.

Leggi tutto...

“La poesia non è mai consolatoria, qualche volta può essere apparentemente dolce, amorevole ma è solo per carezzare l’orecchio dei suoi lettori e prepararlo a sentire  l’abisso, come le famose “rose” di Sandro Penna. E poi, perché intestardirsi a capirli i poeti.

Leggi tutto...

Artista del cuore più che del pennello Giuseppe Proto, che racconta con la vivacità dei colori dei suoi quadri l’amore per Minori, suo paese di origine, e per la Costiera Amalfitana, per gli angoli più suggestivi, gli scorci, gli anfratti, le calette, i balconi, i santi protettori della “Divina”. Un amore per la pittura nata fin dalla giovane età: ha cominciato a dipingere a solo 12 anni. La sua maturazione artistica si compie incontrando lungo il percorso della propria vita il Maestro Vittorio Mansi, che lo "adotta" idealmente e gli trasmette tutti i segreti della tecnica dell'acquerello. «Disegnare e dipingere facevano già parte di quella sua innata ed inespressa sensibilità. L'incontro con me - dirà il suo compianto mentore artistico - gli è servito solo ad avere il coraggio di affrontare le incertezze. Si può dire che Giuseppe è un seme caduto nella terra dell'arte e che solo adesso, con il suo certosino e costante lavoro, potrà vedere i risultati». E i risultati arrivano, rafforzando il ruolo della pittura nella sua vita. Dal 2010 è un succedersi di esposizioni. Giuseppe Proto è l'interprete verace di quella "terra d' ‘e Costaiuole" che impregna di emozioni e profonda sensibilità tutta la sua pittura, perché come scrive Oscar Wilde gli artisti sanno cos'è la bellezza. Ed è ciò che li rende "interessanti". Per questo non bisogna lasciarsi sfuggire l'opportunità di attraversare, dal 3 al 31 maggio, la personale del giovane artista in Piazza Umberto I a Minori: un incontro tra le opere dipinte prima e dopo la prematura scomparsa del “suo maestro” Vittorio Mansi, a cui la mostra è dedicata.  Sempre alla ricerca di nuove sfide (è già al lavoro per l’“Antologia” dei suoi 20 anni di attività pittorica nel maggio 2019), Giuseppe Proto ha fatto suo ciò che gli era solito ricordare il professore Mansi: "l'artista è come uno sportivo che, se vuole raggiungere certi risultati, deve allenarsi". E lui continua ad "allenarsi", e a raccogliere risultati.

L’attrice Tiziana De Giacomo è pronta per illuminare la sfilata Le mille e una notte, evento in cui sarà presentata la nuova collezione Primavera Estate 2018 dello stilista Raffaele Tufano. 

Patrocinato dal Comune di Somma Vesuviana la manifestazione si svolgerà nell’affascinante e magico Castello D’Alagno – De Curtis di Somma Vesuviana, Napoli, domenica 6 maggio, alle ore 18, l’attrice e cantante Tiziana De Giacomo leggerà anche un breve passo dal romanzo di Matilde Serao, La Conquista di Roma, per coniugare cultura e moda omaggiando i presenti e rafforzando il meraviglioso rapporto di lavoro che esiste da anni tra Tiziana e Raffaele.

Leggi tutto...